La storia di Enrico Folegnani - EFConsulting

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

La storia di Enrico Folegnani


  KAWASAKI

ZX10R 2008
Z 750

  
  YAMAHA

TMAX


  BMW MOTO

R 1200 GS
F 800 GS


  BITURBO RACE SUSPENSION

SOSPENSIONI POSTERIORI
SOSPENSIONI ANTERIORI


  ACCESSORI

ADESIVI
ALTRO/CARBONIO
LA STORIA

Enrico Folegnani: una storia fatta di storie…

Una storia come tante, almeno apparentemente. Linea guida di una passione per le due ruote (meglio se racing) con la voglia di un continuo confronto tra sfida e velocità. Tutto questo ha fatto si che Enrico Folegnani non sia un semplice tecnico ma un “pezzetto” di come si costruiscono le storie sportive, quelle ai massimi livelli.

E’ un fatto e non una presunzione.

E’ un fatto ricco di una cronistoria personale intensa, un bagaglio tecnico di livello in virtù di una carriera vissuta in modo globale da una parte all’altra del mondo. D’altra parte aver lavorato con piloti del calibro di Max Biaggi, Fred Merkel, Carlos Lavado, Troy Corser, Aaron Slight, Tetsuya Harada ed altri ancora, lascia qualcosa dentro, un qualcosa che non è sempre facile raccontare se non attraverso episodi, frammenti di gare che rimangono appiccicati addosso per tutta la vita. C’era anche lui nel Team quando il quattro volte Campione del Mondo Max Biaggi debuttò nel ’92 (Aprilia) e vinse il mondiale  nel ’97 (Honda); ed era ancora li quando Harada lo vinse nel ’93(Yamaha), così come era li nel ’96 quando lo vinse Troy Corser…(Ducati)

Il fascino racing del composito

Dopo un’esperienza di qualche anno nel progetto e sviluppo di moto stradali, quali Mondial Piega e l’eclettica Bimota DB5, affascinato dalla bellezza e versatilità del materiale composito, dal 2005 si offre come intermediazione tecnica  tra il produttore e l’Azienda cliente. Sempre in tema di composito…


Nasce così, in modo del tutto spontaneo, la collaborazione con produttori - italiani e stranieri - con i quali fondere le proprie esperienze e capacità nella ricerca del miglior standard qualitativo in un settore non facile come lo è quello del carbonio.

L’altra sfida: arriva la
EFC

Dal 2008 ha deciso di accettare un’altra sfida tecnica:  realizzare una serie di particolari e/o accessori con un proprio marchio, per il momento si tratta di accessori per moto di produzione dove oltre all’aspetto tecnico è necessario curare l’aspetto estetico nella convinzione di dare al cliente l’opportunità di distinguersi…con stile.

In tal senso le naked insegnano che un telaio ed un motore a vista spesso fanno la differenza per un appassionato. E l’arte del tuning estetico è un qualcosa di irrinunciabile…

Ed è per questo che nasce la EFC, un piccolo grande mondo fatto di parti speciali che vanno a ridefinire la sostanza di una moto. Ma, la gamma di prodotti in composito ideate da Enrico Folegnani, è costantemente in crescita. Perché non ci si può fermare. Mai, nemmeno una volta.

 
Torna ai contenuti | Torna al menu